La cura

Saba Ravazza Psicologa a Genova,Via Palestro 2/1b, consulenza, sostegno psicologico a bambini, adolescenti, adulti, coppie o gruppi. Orientamento cognitivo costruttivista
CURARE

 Significa prendersi cura di una persona prima di tutto attraverso l’ inclinazione  naturale di esseri umani che ci porta a “stare con l’altro” e ad essere in sintonia con la sua mente. Centrale è il ruolo della relazione fra paziente e terapeuta; solitamente si crea una diade accomunata da obiettivi, sensazioni e pensieri comuni.  A partire da questa “base sicura” il paziente impara a lasciarsi andare per l’esplorazione degli aspetti di sè. Si può dire che la cura sia un “percorso” fatto dal paziente ma con la guida sicura e genuina del terapeuta.  Lo psicologo psicoterapeuta è inoltre la figura esperta formata specificamente per guidare con  professionalità il processo di cura e accompagnare il paziente verso il proprio benessere.


IL SINTOMO

E’ un segnale. Segnale di qualcosa che non funziona più come dovrebbe e che “blocca” il normale andamento psichico della vita della persona.  Di solito, anche se potrebbe sembrare un paradosso, un dato sintomo ha una certa utilità per il paziente, dato che rappresenta la soluzione “meno peggio” per la salvaguardia psicofisica della persona. In altre parole, ciascuna persona produce un sintomo, quando non è più in grado di far fronte al suo mondo esterno ed interno. In questo caso il sintomo  rappresenta la migliore soluzione per lui.  In terapia non affrontiamo il sintomo, ma esploriamo  ed indaghiamo ciò che lo ha generato, per risolvere alla radice il problema.


IL CICLO DI VITA

Ciascuna fase della vita è unica e specifica. In qualunque momento di questo cammino ogni persona fa esperienze, vive nel mondo, costruisce la propria esistenza e dà un senso a ciò che accade ma proprio perché parliamo di un sistema dinamico, esso non è scevro da possibili  criticità. In molti casi esse vengono elaborate e diventano “esperienza” su cui costruire altra vita, ma talvolta gli eventi possono superare le capacità di elaborazione individuali e allora diventano trauma e possibile causa di malessere.  Ciò vale dall’infanzia alla senilità. E’ obiettivo del nostro lavoro aiutare la persona  in crisi in qualunque momento della sua vita si trovi  anche rispetto ad una sua variabile gravità. Per questo mi capita di lavorare con adulti, adolescenti, bambini o coppie.

 

Torna all’inizio..